Fidiapharma group

Consigli

19/11/2018

STRESS E FREDDO, NEMICI PUBBLICI DELLA PELLE

combattere freddo e stress invernale
Arrossamenti, screpolature, fissurazioni e piccoli tagli… la stagione invernale crea non pochi problemi alla pelle, soprattutto con l’arrivo dei primi freddi. Le più colpite sono le zone esposte, come viso, mani e labbra.

Stress e tensioni legate alla vita quotidiana ci mettono poi lo zampino, aggravando una situazione già di per sé delicata. La pelle è una vera e propria cartina di tornasole della psiche, su cui spesso si somatizzano ansia e disagio.


Le difese naturali contro il freddo

La pelle si adatta facilmente al caldo e alle temperature alte, grazie all’abbondante presenza di vasi capillari che rilasciano calore dilatandosi, e soprattutto con la sudorazione.

Di fronte al freddo, invece, non ci sono molte difese, se non la vasocostrizione che serve a trattenere il calore, ma nel contempo provoca il cosiddetto “pallore invernale” e rallenta i processi metabolici. Per esempio, la pelle produce meno sebo, per questo è più fragile, secca, arrossata e si screpola facilmente.

In inverno la pelle si fa anche sentire: può “pungere”, dare prurito e la sensazione di “tirare”. Non aiuta in questi senso il frequente passaggio tra la temperatura esterna e quella dei luoghi riscaldati, con i conseguenti sbalzi termici.

Che fare contro il freddo?

Quando la pelle soffre l’inverno bisogna evitare l’utilizzo di acqua troppo calda e detergenti aggressivi e schiumogeni. Attenzione quindi alla temperatura della doccia e del bagno, nonché al bagnoschiuma. Meglio optare per oli o creme detergenti, dalla composizione più simile a quella della pelle.

E dopo ogni detersione, un velo di crema nutriente e idratante, per fornire alla pelle elementi importanti per ricostituire il film protettivo di superficie.

Anche il cloro delle piscine non è amico della pelle secca e fragile. Se praticate nuoto durante l’inverno, dopo il bagno sciacquatevi accuratamente con acqua dolce e utilizzate una crema idratante e nutriente su tutto il corpo dopo ogni lavaggio.

Copritevi bene per proteggere la pelle!

Come dicevano le nonne, coprirsi bene è un’ottima difesa contro il freddo, anche per la pelle. Guanti, sciarpe e cappelli, quando le temperature lo richiedono sono la protezione migliore contro il vento e il freddo.

Ma le labbra? Come si proteggono? Per le mucose labiali l’unica soluzione è “vestirle” con uno stick protettivo, meglio se a base di acido ialuronico, che aiuta la barriera cutanea a ripristinarsi in modo naturale e contrasta desquamazioni e screpolature.

Altri componenti utili per evitare e curare labbra danneggiate dal freddo sono allantoina, cera d’api e vitamina E, dalle proprietà antiossidanti.

Integratori contro le “lesioni” dell'inverno

Quando il freddo provoca veri e propri tagli, frequenti sulle mani, l’ideale è trattare la lesione con un unico prodotto che prevenga la contaminazione batterica e che favorisca la guarigione naturale, come una polvere spray a base di argento metallico e acido ialuronico.

Contro i danni causati dallo stress del cambio di stagione e dal grigiore invernale, si può usare SameFast Up, integratore specifico per migliorare il tono dell’umore e contrastare stanchezza e affaticamento, a base di SAMe (solfo-adenosil-L-metionina), acido folico e vitamina B12.

Health
Products
Website

Scopri tutti i prodotti Fidia e come utilizzarli:
Vai al sito



FARMACOVIGILANZA


Fidia Farmaceutici offre un modulo dedicato alla Farmacovigilanza per la segnalazione tempestiva di eventuali effetti indesiderati. Se sospetti di aver avuto effetti indesiderati durante l'assunzione di uno dei nostri prodotti o ne hai riscontrato dei difetti
CLICCA QUI

Aree Strategiche

L'impegno costante di Fidia è nella ricerca e sviluppo di nuove opportunità, con nuovi prodotti e piattaforme tecnologiche che consolidano la leadership dell'Azienda in aree terapeutiche quali

- la salute articolare
- l'oftalmologia
- la riparazione tissutale
- la dermatologia
- la pediatria
- la neurologia
- la dermo-estetica