Fidiapharma group

CONSIGLI

31/08/2020

SKATEBOARD E GINOCCHIA "SOTTO STRESS", ATTENZIONE ALL'USURA DELLA CARTILAGINE

Skateboard e usura cartilagini
È la passione di giovani e giovanissimi, che si cimentano nei parcheggi e non solo. Attenzione però, il rischio di andare incontro a problemi al ginocchio è dietro l'angolo.


Riempie piazze, giardini e parcheggi, spesso sfrecciando pericolosamente in mezzo alla gente o tra le auto in sosta: è il popolo degli skateboarder, gli appassionati della tavoletta su ruote, in continuo aumento soprattutto nelle nostre città.
Lo skateboarding è uno sport urbano, non ha bisogno di spazi verdi né di particolari attrezzature e, contrariamente a quanto pensano in molti, non è uno sport più pericoloso di altri, se praticato in sicurezza e indossando le protezioni adeguate.
Ma come ogni altro sport, il rischio di infortunio è all’ordine del giorno. Traumi e fratture possono essere la conseguenza delle cadute, molto frequenti nelle fasi di apprendimento delle figure (i trick), ma si devono considerare anche i disturbi causati sul lungo periodo dai movimenti e dai microtraumi ripetitivi: distorsioni, tendiniti e lesioni cartilaginee sono alcuni tra gli inconvenienti alle articolazioni più comuni quando si pratica questa attività.

Ginocchia sotto stress

Lo skateboard è uno sport basato sull’equilibrio e sulla coordinazione. Cambi di direzione, salti, continue oscillazioni mettono le ginocchia a dura prova e possono causare anche in persone giovani problemi di usura della cartilagine del ginocchio.
Dolore localizzato, gonfiore e rigidità del ginocchio sono sintomi che possono presentarsi sia dopo l’allenamento, sia durante l’attività e sono i segnali che c’è qualcosa che non va.
Le cause potrebbero essere molte, tra cui un’infiammazione al tendine rotuleo (chiamata anche ginocchio del saltatore) o la condromalacia della rotula, un disturbo infiammatorio che interessa la cartilagine sotto la rotula e che spesso colpisce i giovani sportivi.
In questi casi, è bene rivolgersi a uno specialista per la diagnosi del disturbo e per individuare una cura per le infiammazioni o per la cartilagine del ginocchio consumata, e, nel frattempo, osservare il riposo e lo stop degli allenamenti.

Sulla tavola da skateboard in sicurezza

Molti infortuni possono poi essere evitati con alcune semplici precauzioni.
La prima regola inderogabile è quella di indossare sempre le protezioni: casco, ginocchiere, gomitiere e polsiere. Molti ragazzi non amano indossarle, ma sono fondamentali per ridurre il rischio di trauma cranico e di danni alle articolazioni in caso di cadute.
Non utilizzare rampe e bowl (conche interrate con i bordi a quarto di tubo) improvvisate con strumenti di fortuna e in mezzo al traffico o ai pedoni: esistono aree attrezzate praticamente ovunque, gli skate park, con strutture progettate in modo professionale. Terreni sconnessi e piste non regolamentari sono pieni di insidie.
Non ascoltare musica in cuffia durante gli allenamenti: concentrazione e attenzione assoluta con tutti i sensi in allerta sono indispensabili per fare skate in sicurezza ed evitare le collisioni con passanti, auto e altri skater.

Oltre alle ginocchiere, un aiuto alle articolazioni

Come già detto, lo skateboarding è uno sport ad alto impatto per le articolazioni. Per questo utilizzare integratori per la cartilagine del ginocchio, per i tendini e per i muscoli può essere di grande aiuto per chi pratica questa attività.
Cartijoint Forte è studiato per dare sostegno alle articolazioni sotto stress. Contiene nutrienti specifici per favorire la formazione della cartilagine articolare (glucosamina e condroitina) e un potente antiossidante estratto dalla Curcuma longa (la Bio-curcumin BCM-95®), che aiuta a risolvere i sintomi dello stress articolare. CartiJoint D 1000, invece, è utile quando serve rinforzare anche ossa e muscoli, perché associa a glucosamina e condroitina anche calcio, vitamina D e vitamina C.
Per mantenere tendini resistenti ed elastici c’è Tendijoint Forte, a base di collagene di tipo I e mucopolisaccaridi, sostanze costituenti dei tendini, associati a vitamina C, manganese e un estratto secco di Pino Marittimo (Pycogenol®), che proteggono dallo stress ossidativo prodotto dall’attività sportiva intensa.

Health
Products
Website

Scopri tutti i prodotti Fidia e come utilizzarli:
Vai al sito



FARMACOVIGILANZA


Fidia Farmaceutici offre un modulo dedicato alla Farmacovigilanza per la segnalazione tempestiva di eventuali effetti indesiderati. Se sospetti di aver avuto effetti indesiderati durante l'assunzione di uno dei nostri prodotti o ne hai riscontrato dei difetti
CLICCA QUI

Aree Strategiche

L'impegno costante di Fidia è nella ricerca e sviluppo di nuove opportunità, con nuovi prodotti e piattaforme tecnologiche che consolidano la leadership dell'Azienda in aree terapeutiche quali

- la salute articolare
- l'oftalmologia
- la riparazione tissutale
- le neuroscienze
- la medicina estetica